Akamai Diversity

Il Blog di Akamai

Quali sono le novità per gli sviluppatori?

Greg Griffins

Con ogni iterazione, Akamai si avvicina sempre più al suo obiettivo, ossia offrire performance di ottimo livello ai team di sviluppo che si affidano ad Akamai per garantire ai clienti experience performanti ed eccellenti. Nel rilascio di marzo 2020, i team trovano informazioni sugli strumenti necessari per sviluppare sull'edge con un livello di velocità, sicurezza e visibilità ancora più elevato.

 


Questo post del blog è l'ultimo di una serie dedicata alle nuove caratteristiche e funzionalità incluse negli aggiornamenti di marzo 2020 dell'Akamai Intelligent Edge Platform. Ogni giorno della settimana, ci siamo focalizzati sui diversi aspetti di questo rilascio.

  • Lunedì abbiamo trattato dei miglioramenti alla sicurezza apportati a Bot Manager, Fast DNS, Kona Site Defender, Managed Security Service, Prolexic Routed e Web Application Protector.
  • Martedì è stata la seconda giornata sulla sicurezza che ha incluso gli aggiornamenti apportati a Enterprise Threat Protector, DNSi CacheServe, Fast DNS e Identity Cloud.
  • Mercoledì ci siamo focalizzati sui miglioramenti apportati alla delivery di contenuti e traffico.
  • Nel post di ieri, sono state delineate le web performance e le modalità con cui l'ottimizzazione dei video influisce sulle experience digitali dei clienti.
  • La giornata odierna è dedicata agli sviluppatori e ai clienti che cercano implementazioni veloci, edge computing e altri modi per gestire le soluzioni Akamai come codici.

 

 

Nel post di oggi, desideriamo esaminare le funzionalità che risulteranno estremamente interessanti per i team di sviluppo e operativi, ovvero gli utenti che si affidano ad Akamai per un'eccellente delivery delle applicazioni e delle experience digitali da loro create. Tali funzionalità includono i nostri metodi di implementazione rapida, l'edge computing migliorato e le nuove opzioni per i test.

 

Implementazione rapida: aumento delle nuove proprietà in pochi minuti

 

I clienti Akamai stanno sempre più adottando metodologie DevOps all'interno delle loro organizzazioni. Con questo rilascio, Akamai entra in una nuova era di configurazioni e implementazioni ad alta velocità mettendo maggiormente il controllo nelle mani degli sviluppatori e attraverso l'integrazione con i workflow CI/CD esistenti. Ora è possibile creare nuove proprietà e implementare le modifiche alla configurazione in pochi minuti con i nostri connettori, UI o API.

I nostri nuovi modelli e provider Terraform consentono ai clienti di integrare rapidamente le nuove proprietà e apportare le modifiche alla configurazione in modo prevedibile e ripetibile come parte dei processi CI/CD. Gli sviluppatori possono fornire e gestire le proprietà e le zone DNS come codici, gestendo in modo programmatico la delivery dei siti. Inoltre, abbiamo ottimizzato i processi per la creazione di nuove proprietà al fine di ridurre notevolmente il carico di lavoro e i tempi necessari per la creazione di nuove experience digitali. Con questo rilascio, Akamai Pipeline ora viene sincronizzato con Akamai Control Center per acquisire eventuali modifiche apportate manualmente alla configurazione e incorporarle nei workflow CI/CD.

 

Ne risulta un'experience di implementazione ad alta velocità, concepita tenendo conto delle esigenze dei professionisti DevOps e di altri team dedicati alle operazioni e allo sviluppo dalle elevate performance. Ci rendiamo conto delle sfide che le implementazioni a lenta immissione sul mercato possono creare per i team che si occupano di sviluppo e per i clienti che supportano. La nostra funzionalità di implementazione rapida è davvero una svolta rivoluzionaria. 

 

Date un'occhiata al video dimostrativo in cui viene descritto il processo di implementazione rapida.

 

 

Edge computing: rinforzare la logica sull'edge

 

EdgeWorkers di Akamai avvicina il computing e la logica il più possibile agli utenti per offrire rapide operazioni di sviluppo e implementazione delle modifiche apportate alle experience digitali. Proprio come il caching dei contenuti sull'edge ottimizza la delivery, lo spostamento della logica applicabile sull'edge può aiutare a migliorare le performance di applicazioni e proprietà. Poiché EdgeWorkers è basato su JavaScript, gli sviluppatori possono utilizzare un linguaggio a loro familiare, senza doversi sobbarcare l'onere di apprendere una nuova sintassi. EdgeWorkers consente ai team di lavorare in modo indipendente, creando nuovi microservizi e incentrandosi sulla logica relativa al loro particolare servizio. 

 

Con EdgeWorkers, le funzioni senza server vengono eseguite direttamente sull'edge. I servizi semplici possono accedere completamente alle informazioni su delivery e richieste, mentre i microservizi più complessi possono utilizzare i dati incorporati nelle soluzioni di dati remoti o nelle funzioni. I servizi possono accedere a tutti i dati dalla richiesta HTTP, inclusi cookie, intestazioni, URL e parametri di query. Leggete il nostro post per informazioni su come creare i microservizi con EdgeWorkers.

 

EdgeWorkers è attualmente disponibile per i clienti Akamai. Registratevi per iniziare a usare EdgeWorkers. L'elenco dei casi di utilizzo si è notevolmente allungato da quando EdgeWorkers è stato inizialmente reso disponibile nell'ottobre 2019 e continuerà ad espandersi per tutto il 2020.

 

EdgeWorkers ora fornisce controlli per il caching dei contenuti sull'edge, aiutando gli sviluppatori a influire in modo rapido e programmatico sulle experience digitali dei clienti. Spostando i contenuti e il computing sull'edge, la latenza e le dipendenze dall'infrastruttura di origine risultano notevolmente ridotte. In tal modo, i team possono provare le funzioni ed eseguire test A/B con i contenuti memorizzati nella cache invece di gravare sulle risorse interne. È possibile anche personalizzare le customer experience modificando il percorso per le immagini memorizzate nella cache e altri contenuti sulla base di variabili come la sede dei clienti o l'ora.

 

Tra le nuove funzionalità incluse nel nostro rilascio di marzo, figurano:

 

Modifica del supporto di origine e URL

Ora è possibile modificare il percorso e gli argomenti di query per una richiesta e stabilire l'origine a cui indirizzarla. Tra le modifiche apportate alle user experience, figurano: 

  • Personalizzazione del dispositivo senza reindirizzamenti
  • Ottimizzazione delle immagini per dispositivo e browser
  • Bilanciamento del carico di origine
  • Test A/B con i contenuti memorizzati nella cache
  • Implementazioni controllate delle nuove applicazioni

 

Controlli della chiave della cache

Per ottimizzare la delivery dei contenuti memorizzati nella cache, ora è possibile definire in modo programmatico le chiavi della cache. L'ottimizzazione delle chiavi garantisce la delivery dei corretti contenuti memorizzati nella cache e migliora l'offload e le performance.

 

Integrazione del failover
La nuova integrazione del failover consente di fornire un'azione alternativa in caso di problemi con le funzioni di EdgeWorker. È possibile specificare i contenuti da utilizzare al posto del codice di stato dell'errore come reindirizzamenti o nuove richieste (anche ad un'altra origine).

 

Integrazione Sandbox

La nostra nuova integrazione Sandbox consente di progettare e provare EdgeWorkers in locale o da una posizione centrale in un ambiente Akamai Sandbox prima dell'implementazione.

 

Associazioni TypeScript

Abbiamo pubblicato le associazioni TypeScript all'EdgeWorkers JavaScript API. Lo sviluppo di TypeScript fornisce utili integrazioni IDE per una codifica più rapida e accurata, evitando di individuare eventuali bug nelle fasi finali del ciclo di rilascio. Ulteriori informazioni.

 

Ampliamento dei test - Aggiornamenti a Test Center e Sandbox

 

Il rilascio di marzo 2020 include miglioramenti alle nostre opzioni di test focalizzate sugli sviluppatori. Abbiamo aggiunto una GUI per eseguire i test Sandbox con un solo clic. Abbiamo anche implementato vari miglioramenti all'Akamai Test Center, tra cui:

  • Suite di test predefinite
  • Clonazione dei casi di test
  • Creazione di rapporti SOTI

 

Riepilogo e ulteriori dettagli

 

I nostri clienti hanno messo in chiaro che sono particolarmente interessati a migliorare i livelli di velocità, sicurezza e visibilità per i loro team di sviluppo. Poiché un numero sempre maggiore di organizzazioni sta adottando un approccio DevOps (rapide iterazioni, team distribuiti, app e siti incentrati sui microservizi e automazione delle implementazioni), il nostro impegno consiste nel fornire loro l'assistenza e gli strumenti necessari per raggiungere l'obiettivo di una strategia 
"go-to-market" veloce, collaudata e sicura per i clienti che supportano.

 

Per ulteriori informazioni su questi aggiornamenti, leggete di seguito.

 

Akamai Pipeline

Akamai Sandbox

Akamai Test Center

EdgeWorkers

Integrazione del componente Terraform

 


 

Akamai Pipeline

Tramite Akamai Pipeline e Akamai CLI per il pacchetto Property Manager, potete trattare le modifiche alla configurazione come qualsiasi altra parte di codice e automatizzare la propagazione di tali modifiche nella pipeline di sviluppo. Questo rilascio consente di sincronizzare la pipeline CI/CD sul lato server per garantire il corretto aggiornamento delle modifiche manuali nei workflow CI/CD.

 

Principali funzionalità

Sincronizzazione della pipeline CI/CD sul lato server

Akamai Pipeline ora si sincronizza con Control Center per acquisire eventuali modifiche apportate manualmente alla configurazione e integrarle con la pipeline CI/CD

 


 

Akamai Sandbox

Questo rilascio implementa una nuova GUI per Sandbox, consentendo ai clienti di avviare nuovi ambienti Sandbox con la pressione di un solo pulsante.

 

Principali funzionalità

Sandbox UI

Completa l'interfaccia a riga di comando (CLI) di Akamai Sandbox con una nuova interfaccia utente grafica

 


 

Akamai Test Center

Questo rilascio offre vari miglioramenti ad Akamai Test Center, fornendo opzioni di test più diversificate e affidabili, nonché ulteriori funzioni per la generazione di rapporti.

 

Principali funzionalità

Vari miglioramenti

Vari miglioramenti ad Akamai Test Center, incluse suite di test predefinite, clonazione dei casi di test e generazione di rapporti in formato PDF

 


 

EdgeWorkers

Con questo rilascio, le funzionalità di EdgeWorkers vengono ampliate per includere i controlli per il caching dei contenuti sull'edge e la possibilità di modificare il percorso e gli argomenti di query, al fine di consentire agli sviluppatori di influire in modo rapido e programmatico sulle experience digitali dei clienti. Questo rilascio aggiunge anche opzioni di failover e l'integrazione con Akamai Sandbox, nonché nuove associazioni TypeScript.

 

Principali funzionalità

Integrazione Sandbox

Creazione e test di EdgeWorkers in un ambiente Akamai Sandbox

Modifica del supporto di origine e URL

Potete modificare il percorso e gli argomenti di query per una richiesta e stabilire l'origine a cui indirizzarla

Controlli della chiave della cache

Potete definire in modo programmatico le chiavi della cache

Integrazione del failover

Potete stabilire un'azione alternativa in caso di problemi con le funzioni di EdgeWorkers

Associazioni TypeScript

Le associazioni TypeScript all'EdgeWorkers JavaScript API sono state pubblicate

 


Integrazione del componente Terraform

Abbiamo creato un nuovo provider Terraform per offrire ai team di sviluppo la possibilità di utilizzare Terraform con i workflow CI/CD esistenti per una rapida implementazione di nuove proprietà e configurazioni.

 

Principali funzionalità

Supporto per Ion, Edge DNS e GTM

Potete fornire e gestire le proprietà e le zone DNS come codici, gestendo in modo programmatico i componenti per la gestione del traffico, la delivery dei siti e il DNS come parte del processo CI/CD

Modelli Terraform

I file di configurazione dei modelli Terraform consentono ai clienti di integrare nuove proprietà web nella piattaforma Akamai in modo ripetibile e prevedibile