Akamai Diversity
Home > Media Delivery > Tre assi nella manica per vincere la sfida dei video OTT

Tre assi nella manica per vincere la sfida dei video OTT

Le cifre lasciano a bocca aperta.

Entro il 2020, secondo le previsioni di Digital TV Research, il mercato dei video Over-the-Top (OTT) raggiungerà i 55 miliardi di dollari in termini di spesa dei consumatori. Negli Stati Uniti, i nuclei famigliari che guardano contenuti OTT hanno stipulato in media 1,4 abbonamenti con provider come Netflix e Amazon e questa cifra è in rapido aumento. In Cina, eMarketer prevede che i video ad abbonamento on demand aumenteranno vertiginosamente del 1400% nei prossimi cinque anni. 

La posta in gioco, chiaramente, è molto alta.

Le aziende capaci di imporsi in questi mercati otterranno enormi vantaggi economici. A tutti gli altri non resterà che piangere sul latte versato.

Chi avrà successo? Gli aspetti che decretano il successo o il fallimento di un'azienda che tenta di conquistare quote del mercato consumer sono tre.

Per prima cosa, l'esigenza di erogare contenuti di qualità su larga scala. Molte emittenti stanno effettuando la transizione dai canali 24/7 lineari alla delivery OTT e di conseguenza avranno bisogno di partner che svolgano due attività essenziali: la gestione di enormi quantità di contenuti e l'erogazione degli stessi contenuti a una qualità superiore rispetto a quella offerta dalla TV, come si aspettano oggi gli utenti.

In secondo luogo, i provider devono risolvere le complessità legate ai video OTT lineari e live. I video OTT, infatti, richiedono un'interazione oculata tra le persone, i processi e le tecnologie, sia nel caso di un grande evento sportivo che dei programmi in prima serata.

Infine, a imporsi nel mercato OTT saranno le aziende che riusciranno a monetizzare le operazioni con maggior efficienza. Questo significa ricorrere a pubblicità mirate su uno specifico utente e all'inserimento dinamico di annunci pubblicitari. Con questi due strumenti i provider possono superare le tradizionali pubblicità televisive per misurare e monetizzare gli spettatori.

Siete in lizza per la conquista del mercato OTT? Se la risposta è negativa, il vostro obiettivo dovrebbe essere diventarlo. Per cominciare, approfondite le tematiche descritte in questo documento e individuate una serie di partner che possano aiutarvi.

Volete conquistare il mercato OTT e aumentare i profitti derivanti dai video digitali? Visitate il sito https://www.akamai.com/it/it/media-and-delivery/increase-profit-from-digital-video.jsp

 

Lascia un commento