Akamai Diversity
Home > Retail & Commerce > Mobile commerce: sempre più acquisti on the go

Mobile commerce: sempre più acquisti on the go

Iniziato ufficialmente con il Black Friday e il Cyber Monday, il periodo degli acquisti natalizi rappresenta il momento più frenetico dell'anno per i retailer di tutto il mondo, a caccia di nuovi clienti e di nuove entrate. 

Nel 2016, il mercato dell'ecommerce globale vede alla prima posizione la Cina, leader globale indiscusso, dove l'ecommerce B2C vale il 38% del fatturato mondiale. Durante l'ultimo Singles Day, l'11novembre scorso, Alibaba ha mostrato tutto il potenziale del Paese, registrando vendite per 17,8 miliardi di dollari in un solo giorno (1 miliardo nei primi 5 minuti), superando del 24% il record dell'anno precedente, che era di 14,3 miliardi di dollari. Al secondo posto, senza sorprese, gli Stati Uniti, il cui mercato nel 2018 si prevede toccherà i 482 miliardi di dollari. E in Europa? Dai dati pubblicati da Ecommerce Foundation, la nazione europea con il fatturato online più alto - passato da 174 miliardi di dollari nel 2015 a una previsione di 192,5 miliardi di dollari per il 2016 - resta il Regno Unito, che detiene anche la prima posizione per spesa media per e-shopper. Anche Francia, Germania e Spagna sono in forte crescita, facendo registrare aumenti di fatturato nell'ordine del 14-15%.

In Italia, secondo quanto rilevato dall'Osservatorio eCommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano, quest'anno il valore dell'ecommerce fa segnare un +18% per un giro d'affari che sfiora i 20 miliardi di euro.

Il dato forse più interessante è, però, quello rappresentato dagli acquisti via mobile. Sempre secondo i dati raccolti del Politecnico di Milano, in IItalia, nel 2016, gli acquisti da smartphone hanno toccato quota 3,3 miliardi di euro, registrando una sorprendete crescita del 63%!!

Solo negli Stati Uniti, uno dei mercati smartphone tra i più sviluppati, nel 2015 le transazioni mobili sono cresciute del 210% rispetto al 2014, per un totale di 75 miliardi di vendite generate da mobile e si prevede che alla fine del 2016 gli acquisti online e da dispositivi mobili aumenteranno ancora, rispettivamente del 16,4% e 45,2%.  Il trend è analogo in Asia, dove quest'anno l'87% degli acquisti per il Singles Day è stato fatto da dispositivi mobili. Secondo la Forrester's US Online Holiday Retail Sales Forecast 2016, i consumatori usano Internet per pianificare gli acquisti e ricorrono ai dispositivi mobili per approfittare delle offerte dell'ultimo minuto. Akamai ha già osservato questo comportamento negli Stati Uniti, dove il traffico di picco è stato del 30% superiore rispetto allo standard di martedì 22 novembre.

La comodità e l'onnipresenza degli smartphone nella nostra vita quotidiana sono alla base di questo trend. I retailer hanno, perciò, iniziato a sfruttare la tecnologia chatbot e i tre giganti del mobile-tech come Amazon, Apple e Google hanno costantemente migliorato i loro servizi di assistenza digitale e le piattaforme social per conquistare sempre più clienti, soprattutto da mobile. Secondo un'indagine commissionata da Adobe, il 33% degli utenti di smartphone interagisce col proprio assistente mobile almeno una volta al mese e Gartner prevede che entro la fine del 2016 quasi 2 miliardi di dollari di vendite saranno realizzati esclusivamente tramite gli assistenti digitali mobili.

Tra conversational commerce e social selling, i commercianti hanno l'opportunità di massimizzare sia la soddisfazione dei clienti sia il fatturato. I fattori chiave per avere successo sono la capacità di rendere disponibile un'esperienza connessa senza interruzioni tra i diversi dispositivi, assicurare che l'uso di strumenti mobili sia veloce, scalabile e sicuro e trovare il modo di differenziarsi con promozioni creative e sconti online.

Oltre ad essere pronti ad affrontare i picchi di traffico, per massimizzare la customer satisfaction, i retailer devono assicurarsi che le esperienze digitali dei propri clienti siano ottimizzate su un ampio ventaglio di dispositivi e migliorare, al tempo stesso, il processo d'acquisto da mobile, garantendo una navigazione più fluida, ridotti tempi di caricamento delle pagine e pagamenti più veloci.

Noi di Akamai continueremo a monitorare il mercato dell'ecommerce e a raccontarvele nel nostro blog. A presto e... buoni acquisti natalizi!

Se ti interessa approfondire i trend degli acquisti e del traffico online durante il periodo delle festività che monitoriamo ogni anno, qui il report relativo al 2015. Il rapporto completo aggiornato al 2016 sarà online nei prossimi mesi. Stay tuned!

 

 

Lascia un commento