Akamai Diversity
Home > Web Performance > E' un fatto: per i consumatori europei, l'online supera il punto vendita

E' un fatto: per i consumatori europei, l'online supera il punto vendita

Nel dicembre 2015 abbiamo condotto l'indagine European Consumer Holiday Shopping Plans, intervistando consumatori in Italia, Gran Bretagna, Svezia, Spagna e Francia. L'indagine ha rivelato che due terzi degli intervistati avevano intenzione di effettuare online i propri acquisti natalizi e che la maggior parte avrebbe fatto gli acquisti durante il mese di dicembre, non prima. Poco più della metà, inoltre, dichiarava che avrebbe acquistato i regali mediante un dispositivo mobile.

Abbiamo analizzato tutti i risultati e li abbiamo organizzati nel Rapporto sui trend degli acquisti e sul traffico online durante il periodo delle festività 2015. Ecco alcuni tra i dati più interessanti:

1. I clienti in Italia (75%), Germania (72%) e Regno Unito (69%) sono quelli che hanno indicato la più alta propensione ad effettuare la maggior parte degli acquisti natalizi online. L'84% degli inglesi afferma che avrebbe condotto ricerche online prima di acquistare al punto vendita fisico.

2. L'Italia ha fatto registrare il traffico più significativo delle festività del 2015 il giorno prima dei saldi invernali (5 gennaio) e durante il "Black Friday" (27 novembre), con un traffico medio superiore del 56% e del 53% rispetto al traffico "normale" di riferimento.

3. Gli acquirenti in Italia hanno la maggiore probabilità di utilizzare un dispositivo mobile in un negozio per leggere recensioni, acquisire coupon o confrontare prezzi, e il 63% ha detto che la sicurezza del sito e dei pagamenti sono le priorità principali per le visite ai siti Web dei rivenditori al dettaglio.

4. L'85% degli intervistati ha indicato una preferenza verso l'uso di pc desktop o portatili per fare gli acquisti online, ma il 61% ha dichiarato di usare i dispositivi mobili per confrontare i prezzi, leggere le recensioni o fare la scansione di coupon e codici promozionali pressi il punto vendita.

5. Il momento preferito per lo shopping natalizio online è la sera, quando lo strumento utilizzato è il pc (65%), il tablet (33%) o lo smartphone (33%).

6. Gli acquirenti europei hanno indicato nel 2015 che le loro preoccupazioni relative alla sicurezza su Web hanno ora superato di stretta misura l'esigenza di prestazioni Web del massimo livello.

Cosa dimostra tutto questo? I consumatori di oggi sono online sempre più spesso e richiedono una esperienza di acquisto coerente, passando con facilità da un dispositivo all'altro a seconda che siano a casa, presso il punto vendita o in mobilità e in quale fase del processo di acquisto siano impegnati in quel preciso momento.

Per rispondere alle aspettative dei clienti, oltre ad essere pronti ad affrontare i picchi di traffico, i retailer devono fare in modo che le esperienze digitali dei clienti siano ottimizzate su un ampio ventaglio di dispositivi e allo stesso tempo migliorare alcuni passaggi chiave del processo di acquisto mobile, ad esempio rendendo più agevole la navigazione, riducendo i tempi di caricamento delle pagine e rendendo più veloce il pagamento

Nelle scorse settimane abbiamo organizzato un webinar dedicato alle aziende che desiderano prepararsi al periodo delle festività 2016 per non farsi cogliere impreparati. Clicca qui per vedere la registrazione.

 

Lascia un commento